Moscato d’Asti docg Canelli 2018

14,00 

Il Canelli Docg Moscato proviene dalle più vocate aree della denominazione “Moscato d’Asti” ricadenti nelle provincie di Asti e Cuneo, la peculiare zona di origine, unitamente ad una resa in vigneto più bassa e più restrittivi parametri qualitativi garantiscono un prodotto ricco e complesso ben distinto dalle massificate produzioni industriali, dotato di sorprendente complessità e longevità.

 

Descrizione

Note gustative

Grazie ad un prolungato affinamento sviluppa note balsamiche e fruttate: menta, salvia, pera, mela golden matura, idrocarburi e citronella.  sentori di miele e frutta candita, citronella, menta e idrocarburi.

Si abbina a pasticceria secca, dolci leggermente cremosi, torte di frutti, ma non disdegna di accompagnarsi a molluschi e crostacei cruti, salumi freschi e formaggi fermentati.
Temperatura di servizio: 9 -10° C.
Alcool complessivo: 5,2 – 5,8 % vol.

Vigneto

Uve provenienti prevalentemente da vigneti aziendali siti in Canelli, a circa 190 m s.l.m., esposti a Sud-Sud-Est, con una pendenza media del 15%, terreno fortemente alcalino con strati alterni di arenaria e limo, ricco di  scaglie di pietra calcarea. Le uve ottenute sono caratterizzate da una sanità sempre elevata, da un ottimo livello di aromi e di acidità che consentono di ritardare la vendemmia fino al raggiungimento del tenore zuccherino desiderato, senza compromettere la freschezza dei profumi.

Vendemmia e Vinificazione

Le operazioni di vendemmia iniziano dal 18 agosto al 10 di settembre.
La vinificazione con spremitura soffice, consta di una fase di illimpidimento e conservazione a freddo ed una di fermentazione e presa di spuma in autoclave, a 18°C, che può durare fino a 25 giorni e si conclude con l’imbottigliamento.